Da Cuile Sa Mandra a Badde e Pentumas 3/4-11-2012

Da tempo desideravo dormire nell’altopiano di Sovana per poi il giorno dopo discendere in corda la gola di Pentumas…. e quindi preparo il foglio d’uscita ma Simone A. (dopo che ha visto il mio ostinato dissenso a fare Bacu Padente) mi propone una variante…ovvero salire da Monte Maccione sopra Oliena e dormire al cuile de Sa Mandra…; raggiunto l’accordo con Simone A. ci incontriamo a casa mia insieme a Fabiana L. col suo cane Oscar, Barbara S., Enrica S., Sergio A., Mario C., Massimiliano L.(circa :-P!!)  e verso le 13:00 partiamo verso la nostra nuova avventura (notare che Mario e Sergio durante il viaggio sono sopravissuti miracolosamente alla parlantina “leggera” di me e Massimiliano….anzi Sergio dopo un pò dava segni di anestesia). Pranzo fuori dall’Euro Spin di Tramazza e poi ci dirigiamo, nonostante il tempo incerto contornato da piccole “lacrime” di pioggia, verso il rifugio di Monte Maccione dove attendiamo con zaini già pronti che Simone e Mario tornino dalla preparazione della navetta al rifugio della Grotta Sa Oche. Rientrati col fuoristrada e caricato tutto iniziamo la lunga salita nella strada sterrata sempre più impervia e pendente…tanto che a momenti sembrava ci accappotassimo…e a momenti sembrava un aereo nel decollo notturno con tutti quei paersi che si vedevano dall’alto illuminati!!! poi considerando che eravamo in otto non stavamo proprio “comodi”!!! Sergio a momenti diventava una parasole laterale…per non parlare di Enrica che ogni tanto dava le capocciate nel cielo della macchina. Oramai era già buio ed erano circa le 20:00 quando cominciammo la discesa dal parcheggio del Cusidore….Il cane Oscar all’inizio andava per i fatti suoi qua e là …finchè cominciò a farci quasi da guida…dopo circa mezzora vediamo in lontananza sulla destra del fuoco e dei probabili cacciatori che si preparavano per l’indomani…e dopo circa un’altra mezzora iniziamo ad abbandonare il sentiero nel letto della valle su cui ci trovavamo per risalire a destra su un campo solcato per raggiungere il cuile. Il panorama era fantastico, nonostante il buio, si intravedeva la bellezza del paesaggio ed in lontananza Dorgali illuminata che primeggiava nell’orizzonte.

 

A pochi metri dal cuile Massimiliano ha una storta alla caviglia sinistra ma fortunatamente grazie alle magiche bende preparategli da Sergio tutto si sistema al meglio (anche perchè se continuava a star male gli facevamo fare la fine dei protagonisti del film “Sanctum”).Il cuile era fantastico…ben mantenuto ma non avevo ancora ben chiaro il panorama che avevamo di fronte, sulla destra Barbara mi fa notare un lucichio rosso sulla roccia ….curioso!!! era un lumino acceso alla Madonnina che si trovava incastonata nella roccia…fantastico!! e poco più avanti sotto un albero un pò più in basso c’era un bel tavolo in legno e le panche…..all’interno del cuile scopro un calendario invece ben poco religioso che anche Massimiliano vuole consultare….volevamo consultare le fasi lunari!!! che avevate capito??? Prepariamo il fuoco ed il cibo e …dopo un pò di vino…. tutti cominciano ad intonare canzoni e Massimiliano ci stupisce indossando una parrucca a stile Rock star e comincia a sparare cavolate a manetta (notare…SENZA BERE!!!)!!!!  nel frattempo sorge la luna (a circa 3/4) che s’affaccia di tanto in tanto dalle nuvole che corrono sospinte dal vento d’alta quota.

Grande occasione per una bella foto. Nei pochi momenti di luce lunare il paesaggio via via si mostrava ai nostri occhi sempre più chiaro e magico….però, nel frattempo che noi cantavamo e scherzavamo, Oscar si spazzolava il piatto di Enrica lucidandolo a nuovo…Arriva l’ora di andare a letto e decido di dormire nel cuile…inutile dire che da qui a prendere sonno parte una sana parlantina notturna di me e Massimiliano per la gioia di Enrica e Barbara!!! poi l’improvviso il silenzio e tutti a nanna. Via via durante la notte il freddo cala finchè dalle fessure dei pali di ginepro s’itravede la luce dell’alba offuscata però dalle nuvole. M’affaccio da una piccola finestrella sulla porta e …meraviglia!!! Il panorama è fantastico..esco velocemente per catturare con una foto i raggi del sole che “rompono” le nuvole e colorano d’arancione le montagne…Fantastico….!!! … nel frattempo Oscar mi ringhia perchè sto invadendo il suo territorio…!!! Si creidi giaì meri de su logu!!!! Poi parte la ritirata con smontaggio di tende …ritiro della roba dal cuile e colazione sostanziosa per affrontare la giornata…..e vià giù per la valle di fronte a noi. Tagliamo di nuovo sulla destra per campi solcati e pietraie   e dopo qualche difficoltà e “scrammentu” di Oscar… (ogni tanto bisognava prenderlo in braccio perchè aveva paura dei piccoli salti…e puntava sempre i precipizi) arriviamo all’altopiano di Sovana….da lì ci spostiamo ad un’altro cuile attrezzatissimo (persino uno specchietto di macchina nella zona Toilet) e poi ci dirigiamo all’attacco di Pentumas (sirbonando spudoratamente!!!). Scendo per primo dall’armo preparato da Simone dopo una breve pausa pranzo. Nel frattempo si era alzato il vento e incanalandosi nella gola mi tirava la corda come fosse una vela…tanto che tutti pensavano che fossi io a tirala per sicura. Lo sguardo di Fabiana, Barbara, Enrica e Massimiliano era un misto di tensione, emozione e meraviglia….e su quei sguardi mi ci rivedevo io la prima volta in corda…L’entusiasmo di allora però per me non è cambiato. Per Oscar era giunta l’ora di fare il suo cammino nello zaino di Simone…da dove guardav ogni tanto con aria perplessa…Intutto il canyon tanto ero preso dalla sicurezza degli ex corsisti che non ho trovato nemmeno un’istante per fotografargli. Mettiamola così…la luce non era quella giusta…anche perchè tra una cosa e l’altra abbiamo finito il canyon al buio e circa lalle 20: 00 eravamo alla macchina di Mario al rifugio…Tra recuperare il fuoristrada e tutto il resto siamo tornati a casa stanchi ma soddisfatti verso l’01:00!!! a proposito Massimiliano ti devo un caffè…e no cicchis atru!!!

 

 

4 speleocommenti

  1. Mario lunedì, 12 novembre 2012 alle 9:28

    bella Roby

    • roberto lunedì, 12 novembre 2012 alle 22:49

      Grazie…ma ho anocora difficoltà a caricare le foto..ne volevo mettere anche altre…ovviamente!!! 😛 ahahahah

    • Mario martedì, 13 novembre 2012 alle 14:12

      se vuoi te lo spiego di nuovo, non è difficile

  2. barbara mercoledì, 14 novembre 2012 alle 19:54

    bellissime le foto e fantastica l’esperienza!